JUNIORES – CREMA DIFENDE IL DOSSENA E CONFERMA IL TERZO POSTO

JUNIORES – CREMA DIFENDE IL DOSSENA E CONFERMA IL TERZO POSTO

Pareggio casalingo della Juniores del Crema contro i pari età della Stezzanese che vale la conferma della terza posizione in classifica.

Sabato 5 ottobre, presso il campo Dossena di Crema, si è disputata una partita ricca di insidie per la Juniores del Crema 1908 che ha affrontato la Stezzanese, seconda in classifica ad una sola lunghezza dalla capolista Sarnico.

LA CRONACA
Nonostante la copiosa pioggia caduta, il terreno di gioco si presenta in buone condizioni e la temperatura è ancora mite. Nel riscaldamento, subito un cambio nell’undici di casa, a causa dell’infortunio del portiere Balduzzi, vittima di un colpo ad un dito. A scendere in campo saranno perciò Simonelli in porta, Tosca, Rossi, Usberghi e Ragusa in difesa, Moroni a dirigere il centrocampo con Capetti e Gibeni, Roncalli dietro agli attaccanti Magnoni e Zucchi.

Dopo il fischio iniziale, appare subito chiaro che i bergamaschi saranno un osso duro da mordere: squadra molto fisica, ben preparata atleticamente, ben disposta in campo e mediamente più esperta in termini anagrafici.

Al 10º dal mancino di Gibeni parte un lancio per Magnoni, che dalla sinistra strappa e semina un avversario, tentando poi da posizione defilata un pallonetto, che si spegne sul fondo dopo una deviazione. È il 23º minuto, quando Magnoni insegue un pallone che sta terminando in laterale, vince un contrasto con un difensore, si invola verso l’area evitando un altro avversario e lascia partire un bellissimo mancino che meriterebbe miglior fortuna, ma che si stampa sul l’incrocio opposto.

Al 26º la Stezzanese si porta in area cremina con una manovra lenta, ma efficace ed arriva al tiro, facile preda per un attento Simonelli. Nessun’altra nota degna di cronaca fino al termine della prima frazione.

IL SECONDO TEMPO
La ripresa del gioco vede un buon intervento in uscita alta di Simonelli, che smanaccia una palla proveniente dalla sinistra e destinata ai saltatori orobici. Attorno al 53º il solito Magnoni porta pressione al centrocampo della Stezzanese e sradica un pallone che poi spreca malamente, cercando un improbabile pallonetto sul portiere in uscita che guadagna la sfera.

Dura legge non del calcio: gol sbagliato e gol. Dal cerchio di centrocampo parte una sciabolata che sorprende la difesa di casa che, sbagliando i movimenti del fuorigioco, smarca Talaj molto bravo a battere l’incolpevole Simonelli con una sassata imparabile: 0-1 al 54º.

Il Crema non si scoraggia e si sforza al massimo per raggiungere il pari, non semplice da raggiungere, visto l’ordine e la compattezza delle due linee formate dalla difesa e dal centrocampo dei bergamaschi. Al 59º si rischia la beffa su di una ripartenza: tiro in anticipo sull’uscita del portiere nerobianco che si stampa sul palo e attraversa tutto lo specchio fino a superare la linea di fondo.

Al 62º una magia di Roncalli libera Magnoni in posizione favorevole, inspiegabilmente il direttore di gara non concede il vantaggio e sanziona il fallo subito dallo stesso Roncalli, vanificando una potenziale giocata promettente.

Attorno al 72º il pareggio: Magnoni é lesto nello sfruttare un pallone sporco e anticipa con la punta del piede l’estremo difensore ospite. E’ 1-1. Al 78º l’ennesimo inserimento dell’inesauribile Magnoni è ben sventato in uscita bassa. All’85º da annotare un gol annullato alla Stezzanese per un netto fuorigioco riscontrato dall’arbitro.

Rimane solo il tempo per il nervosismo e per il conseguente rosso diretto per Raimondi. Il bilancio del match parla di un buon punto, ben meritato contro una squadra di assoluta qualità. Crema mantiene la terza piazza ma si allontana dalla capolista Sarnico scivolando a -4.